Settori

Igiene urbana e ambiente

Verde Pubblico e Parchi

Affidamento e contratto

MODALITÀ DI GESTIONE

L’Amministrazione Capitolina, tramite il Dipartimento Tutela Ambientale - Direzione Gestione Territoriale Ambientale e del Verde, ha competenza su 43,3 mln mq di verde urbano, per la maggior parte manutenuto direttamente in economia (89,6%), il resto in convenzione (7,5%) e in adozione (2,8%) secondo le modalità previste dalle Linee guida in materia di adozione di aree verdi (DGCa 207/2014) e aree cani (DGCa 306/2014).

All’amministrazione centrale, attraverso la manutenzione ordinaria e straordinaria, spetta la cura del verde di proprietà capitolina, tra cui i 36 parchi e ville storiche, compreso il Roseto Comunale, gli alberi di pregio, gli alberi di notevole interesse pubblico e gli alberi monumentali.

Il Dipartimento Tutela Ambientale gestisce inoltre in forma diretta le aziende agricole di Tenuta del Cavaliere e Castel Di Guido. Ricadono sotto la competenza del Dipartimento altre 19 aziende agricole presenti sul territorio di Roma Capitale, gestite da aziende private autorizzate ai sensi dell’art.7 del D.P.R. 160/2010 per lo svolgimento di attività tradizionali (coltivazioni, zootecnia, silvicoltura ecc.), trasformazione e vendita dei prodotti, fornitura di beni e servizi legati alla valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale e forestale, ricettività, accoglienza e assistenza degli animali, attività didattiche, ricreative, culturali e sociali. Queste aziende agricole coprono un territorio di 2.559 ettari, la più estesa, di oltre 560 ettari, sorge all’interno della Riserva Naturale di Decima Malafede nel IX Municipio.

Le aree gestite dai Municipi (verde di quartiere, di vicinato e di arredo urbano, potenzialmente oggetto di decentramento in forza della DGCa 362/2015) hanno una superficie complessiva pari a 870mila mq. Il Municipio X gestisce direttamente i suoi 1,3 mln mq di verde (DAC 18/2011, art. 4).

Il “decentramento del verde” era già previsto dall’art. 69 del Regolamento del Decentramento Amministrativo (DCC 10/1999 e ss.mm.ii.), affidando alle amministrazioni locali la manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree verdi di prossimità non superiori ai 20mila mq. Nel 2021, sono stati decentrati ai Municipi oltre 170mila mq di verde, localizzati soprattutto nei Municipi II, I, VII, IV e XIII.

Alla Sovrintendenza Capitolina competono 59 aree verdi ricadenti in aree archeologiche e monumentali, per un totale di circa 121mila mq, la cui gestione è affidata a Zètema.

La maggior parte delle Aree naturali protette che ricadono sul territorio comunale, 16 su 22 più l’area marina, sono gestite dall’Ente regionale RomaNatura.

I soggetti amministrativi e tecnici che concorrono alla cura e alla manutenzione del vasto patrimonio ambientale capitolino sono molteplici, e non si esauriscono in quelli sopra citati. Ad esempio, è a carico di Atac la manutenzione delle aiuole e delle essenze arboree connesse alle corsie protette e riservate, quali le aree verdi e le siepi a delimitazione dei tracciati e dei capolinea delle linee tramviarie (9.320 metri lineari di siepi e 1.960 mq di aree verdi). Allo scopo di coordinare tutti i soggetti coinvolti, pianificare gli interventi ed evitare sovrapposizioni e sprechi, nel 2018 è stata istituita una Cabina di Regia permanente per il coordinamento e il monitoraggio delle attività di manutenzione del verde (DGCa 184/2018).

(ultimo aggiornamento: 11 maggio 2022)

INDICATORI DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E QUALITÀ DELLA VITA