Settori

Igiene urbana e ambiente

Bioparco

Affidamento e contratto

Il complesso del Bioparco viene gestito dalla Fondazione Bioparco di Roma, trasformazione della precedente società mista pubblico-privato Bioparco s.p.a. (DCC 141/2004), a prevalente capitale pubblico. La nuova forma giuridica è stata giudicata più conforme allo scopo di pubblica utilità, non prevedendo il conseguimento di utili; la Fondazione, pur non essendo affidataria di servizi, svolge infatti un’attività che viene ritenuta utile per la cittadinanza.

Roma Capitale ha conferito alla Fondazione il diritto d’uso e di godimento dell’intero complesso (beni, impianti, strutture e animali) in comodato gratuito per la durata di 99 anni, con l’obiettivo di promuoverne la valorizzazione anche sotto il profilo scientifico-didattico ed educativo; nel 2008, sotto la gestione commissariale, è seguita una parziale rettifica della durata della concessione, ora a tempo indeterminato ovvero finché sussistono le finalità che hanno determinato la costituzione della Fondazione (DCSCC 40/2008).

I rapporti tra Roma Capitale e la Fondazione Bioparco sono disciplinati attraverso una convenzione triennale (con DGCa 230/2019 è stata approvata quella relativa alle annualità 2019-2020-2021 con scadenza al 31 dicembre 2021, in cui sono stati ribaditi i punti del contratto di servizio del 2003), dove vengono definiti anche i principi per l’erogazione del contributo da parte dell’Amministrazione Capitolina, pari al 65% di quanto ordinariamente speso dalla Fondazione per il mantenimento, la cura e il benessere degli animali e fino a un massimo di 3 milioni di euro annui, stanziato in tre rate di 800mila euro l’una più eventuale conguaglio. Il termine della convenzione di cui alla DGCa 230/2019 è stato prorogato di 12 mesi con DD n. QL/1684 del 18 novembre 2021.

Le finalità che la fondazione Bioparco intende perseguire sono volte a:

  • valorizzare il Bioparco di Roma come centro di educazione ambientale e naturalistica;
  • favorire la conservazione di specie in via di estinzione;
  • promuovere il Bioparco come sede di ricerca scientifica;
  • favorire lo sviluppo di una vasta ed eterogenea cultura ambientale;
  • promuovere il Bioparco come centro di funzionale di collegamento e sviluppo di iniziative legate a problemi culturali, educativi e scientifici;
  • promuovere progetti di adozione e di cooperazione tra l'Italia e il Sud del mondo per uno sviluppo compatibile.

Per il raggiungimento degli scopi istituzionali, la Fondazione provvede alla gestione del Bioparco e delle sue strutture e all’esercizio logistico delle varie attività concernenti la sua utilizzazione secondo criteri di efficienza ed economicità.

(ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2022)

INDICATORI DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E QUALITÀ DELLA VITA