Settori

Trasporti e mobilità

Mobilità Privata

Il servizio a Roma

Gli strumenti di regolazione della mobilità privata riguardano sia misure dissuasive volte a limitare la circolazione e la sosta di autoveicoli e motoveicoli, sia incentivi per favorire la mobilità sostenibile. Nella città sono state istituite 6 Zone a Traffico Limitato (ZTL),sia notturne che diurne, con accessi controllati da varchi elettronici; i posti auto a tariffazione sono circa 75mila  mentre 18mila sono i posti auto gratuiti a rotazione.  

Gli incentivi alla mobilità sostenibile riguardano invece iniziative volte sia a favorire l'uso dei mezzi pubblici (da soli o integrati con i mezzi privati) sia a ridurre l'inquinamento e il congestionamento dei veicoli privati; tra le prime vi sono i parcheggi di scambio, le corsie preferenziali e i corridoi della mobilità; tra le seconde il car sharing, il bike sharing, il car pooling, il mobility management nelle grandi aziende e negli istituti scolastici (nel 2018 sono stati coinvolti nel sistema di mobility management 282 aziende e 30 istituti scolastici), gli incentivi all'acquisto di veicoli elettrici o ibridi, la realizzazione di piste ciclabili, isole e percorsi pedonali.

I parcheggi di scambio sono 37 per una capacità complessiva di oltre 15mila posti auto, situati principalmente in prossimità dei grandi nodi di interscambio con il TPL. 

Il car sharing è attivo grazie a 4 operatori di cui 3 privati, che operano secondo un modello cosiddetto “free floating” (con oltre 2mila vetture), e uno a capitale pubblico, Roma Servizi per la Mobilità, a cui Roma Capitale ha affidato il servizio erogato secondo il modello “station based” (che funziona secondo due modalità: a postazione fissa con prelievo e riconsegna del veicolo nello stesso parcheggio, ovvero “one way” con prelievo e riconsegna presso parcheggi differenti), con una flotta di 185 unità e 144 postazioni per la presa in consegna dei veicoli, distribuite su 13 Municipi. È attivo anche il servizio di scooter sharing gestito da 2 operatori privati con oltre 700 mezzi. Il bike sharing a flusso libero è invece ripartito nel 2019 grazie all’attivazione del servizio “Jump” da parte di Uber. Per la ciclabilità, Roma è attualmente dotata di 150 km di piste ciclabili e 120 percorsi ciclabili nelle aree verdi.

(ultimo aggiornamento: 24 marzo 2020)

INDICATORI DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E QUALITÀ DELLA VITA