Settori

Trasporti e mobilità

Mobilità Privata

Il servizio a Roma

La mobilità della città di Roma si poggia prevalentemente sul trasporto privato, con una dotazione di 1,75 milioni di autovetture e 387mila motorini che nell’area metropolitana si attestano rispettivamente a 2,73 milioni di autovetture e 516mila motorini. La somma di autovetture e motorini porta il tasso di motorizzazione di Roma a 768 veicoli ogni 1.000 abitanti, il secondo più in alto di Italia superato solo a Palermo con un tasso di 811 veicoli. Escludendo i cittadini under 14 e over 80, ossia la popolazione attiva, il tasso di motorizzazione raggiunge complessivamente 923 veicoli ogni 1.000 abitanti. I veicoli circolano su una rete di 8.000 km di strade.

A regolare il traffico è prevalentemente l’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, una società strumentale controllata al 100% da Roma Capitale alla quale sono affidati i compiti di:

  • Pianificazione della mobilità;
  • Sviluppo e gestione dei sistemi di supporto alle decisioni;
  • Progettazione e realizzazione di azioni di promozione della mobilità pubblica e privata;
  • Gestione e presidio della Centrale della Mobilità;
  • Progettazione e manutenzione degli impianti di segnaletica luminosa e dei sistemi ITS;
  • Gestione operativa dei sistemi di ZTL, centralizzazione semaforica, panelli a messaggio variabile, monitoraggio del traffico;
  • Rilascio permessi ZTL e disabili;
  • Rilascio permessi bus turistici;
  • Rilascio permessi sosta tariffata (contrassegni gratuiti per i residenti).

Una parte residuale dei compiti è affidata ad ATAC, che gestisce la sosta su strada, nei parcheggi di scambio e nei parcheggi in struttura/fuori sede stradale. La sosta su strada è articolata in 29 ambiti territoriali, con un regime tariffario definito dalle DGC 257/2008, DGC 281/2008:

  • 1,20 €/h per i parcheggi all’interno delle ZZTL;
  • 1,00 €/h per i parcheggi al di fuori delle ZZTL.

Con DCC 54/2010 sono state introdotte alcune forme di agevolazione tariffaria ed è stato imposto che almeno il 20% degli stalli nelle zone a pagamento fuori le ZZTTL siano gratuiti e regolamentati con disco orario per un massimo di 3 ore di sosta.

Vi sono inoltre i 37 parcheggi di scambio per una capacità complessiva di 16mila posti auto in prossimità dei grandi nodi del trasporto pubblico. All´interno dell´anello ferroviario (parcheggi Cipro e Stazione San Pietro), la tariffa è 2,00 € per 12 ore consecutive di sosta e 3,00 € fino a 16 ore consecutive di sosta. All'esterno dell'anello ferroviario (tutti gli altri parcheggi di scambio ad eccezione di quelli attualmente a sosta gratuita), la tariffa è 1,50 € per 12 ore consecutive di sosta e 2,50 € fino a 16 ore consecutive di sosta. ATAC ha ripreso in gestione, a partire dal 2020, il parcheggio fuori sede stradale di piazzale dei Partigiani, per il quale vale un particolare regime tariffario.

La pianificazione futura della mobilità privata è affidata al Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU, approvato con DAC 21/2015) ed al Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS, approvato con DAC14/2022), che indicano la necessità di incrementare le forme di mobilità condivisa.

(ultimo aggiornamento: 21 aprile 2022)

INDICATORI DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E QUALITÀ DELLA VITA