Settori

Trasporti e mobilità

Trasporto Pubblico

Affidamento e contratto

La maggior parte dei servizi di TPL a Roma è gestita in house da Atac in virtù di un affidamento diretto ed è regolata mediante il vigente contratto di servizio (DGCa 273/2015), la cui validità - originariamente prevista dal 1° agosto 2015 al 3 dicembre 2019 - è stata poi prorogata al 3 dicembre 2021.

Una parte residuale del servizio di superficie è erogato da Roma TPL che si è aggiudicata nel 2010 la gara ad evidenza pubblica per il servizio sulla rete periferica del trasporto pubblico locale. Il contratto di servizio con Roma TPL è scaduto il 31 maggio 2018 ma Roma Capitale si è avvalsa della possibilità, prevista dallo stesso contratto di servizio, di chiedere al gestore la prosecuzione delle attività fino al 31 ottobre 2020 in attesa di individuare, tramite procedura ad evidenza pubblica, i nuovi gestori.

Il trasporto pubblico ferroviario di interesse locale e regionale sulle ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Roma-Giardinetti (limitatamente alla tratta Termini Laziali-Centocelle) è anch'esso affidato ad Atac ed è regolato mediante un contratto di servizio di durata biennale (15 giugno 2017-15 giugno 2019) con la Regione Lazio. Nel 2019 la Regione ha deciso di continuare ad avvalersi di Atac per la gestione dei servizi fino a tutto l’anno 2020 e ha stabilito di affidare in house a Cotral S.p.A. la gestione delle ferrovie Roma-Lido e Roma-Viterbo dal 1° gennaio 2021 per una durata di 180 mesi.

Roma Servizi per la Mobilità supporta invece il Dipartimento Mobilità e Trasporti nelle attività di pianificazione, supervisione, coordinamento e controllo della mobilità pubblica e privata.
 
(ultimo aggiornamento: 24 marzo 2020)

INDICATORI DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E QUALITÀ DELLA VITA