Notizie e comunicati Notizie e comunicati

Roma non è un gioco, primo concorso audiovisivo sui servizi pubblici locali per ragazze e ragazzi dai 13 ai 18 anni

Roma non è un gioco, primo concorso audiovisivo sui servizi pubblici locali per ragazze e ragazzi dai 13 ai 18 anni

1/10/2019

In occasione della presentazione della Relazione annuale 2018 sullo stato dei servizi pubblici e l’attività svolta, tenutasi il 13 dicembre presso la sala della Piccola Protomoteca in Campidoglio, è stato proiettato il cortometraggio “Roma non è un gioco” dei registi Gianfranco Pannone, Valerio Burli e Jacopo Brucculeri, risultato della collaborazione con il Centro sperimentale di cinematografia di Roma. Il corto racconta con leggerezza e ironico disincanto i servizi pubblici romani dal punto di vista di un giovane fruitore appassionato di videogiochi alle prese con le mille difficoltà quotidiane tra strade dissestate, rifiuti e autobus affollatissimi. Eppure, non occorrono superpoteri per sopravvivere a questa giungla urbana e, perché no, renderla “un posto migliore”: bastano il rispetto, l’impegno, la responsabilità, la cooperazione e tutte quelle forme di esperienze relazionali che, insieme alla capacità di discernimento critico, la scuola nella sua funzione istituzionale è in grado di veicolare e trasmettere ai cittadini di domani.

L’anteprima del cortometraggio era stata introdotta dal presidente dell’Agenzia Carlo Sgandurra e dalla produttrice Caterina D’Amico, che così aveva commentato: «è uno spunto che può essere coltivato in futuro: cercare di suscitare una maggiore partecipazione nella cogestione della città da parte dei giovani». «Nella speranza – prosegue il presidente – che questa “provocazione sperimentale” possa essere emulata dai ragazzi dando loro, con questo pretesto, la possibilità di interessarsi ai servizi e alla partecipazione e cercare così di “smuovere” la cultura».

Adesso quest’idea è diventata realtà. Il concorso dal titolo, appunto, “Roma non è un gioco” è stato inserito tra le proposte didattiche nell’area tematica “Roma la mia città” della Mappa dei progetti per le scuole promossi da Roma Capitale a.s. 2019-2020, redatta in collaborazione tra l’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale, l’XI Commissione Capitolina Scuola e il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Partecipare è semplice. Gli studenti delle scuole o classi che aderiranno all’iniziativa, insieme ai loro insegnanti, saranno guidati nell’intero percorso sia dal personale dell’Agenzia, per quel che riguarda l’aspetto istituzionale e conoscitivo circa le tematiche di riferimento (i servizi pubblici di Roma Capitale), sia da referenti del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, che forniranno preziosi consigli e linee di indirizzo per l’ambito tecnico-artistico.

Finalità del concorso è, attraverso la produzione di un video, cortometraggio o altro materiale audiovisivo, far raccontare Roma agli studenti attraverso i servizi che la città offre e di cui più o meno quotidianamente hanno esperienza (prendere l’autobus, aiutare in casa a fare la differenziata, andare al museo o in biblioteca, frequentare ville e parchi ecc.), responsabilizzandoli sui propri diritti/doveri di cittadini. Il concorso è rivolto alle ultime classi delle scuole secondarie di primo grado (terza media) e secondo grado (superiori). Il progetto verrà presentato venerdì 4 ottobre dalle ore 11 presso la Casa della Città, in via della Moletta 85 (ingresso principale), in occasione dell’Open Day di presentazione delle proposte didattiche. Sono invitati a partecipare i dirigenti scolastici, i docenti, i genitori, gli studenti e tutti gli interessati.