Archivio newsletter gennaio-febbraio 2020 - Verde pubblico

Newsletter n. 1 del 10 gennaio 2020

Sottoscritto accordo tra Roma Capitale e Protezione Civile per la cura e la tutela degli alberi. Roma Capitale e Protezione Civile nazionale e regionale hanno firmato un Protocollo d’intesa finalizzato alla salvaguardia e cura del patrimonio arboreo della città, secondo un piano straordinario nonché sperimentale reso necessario dal verificarsi sempre più frequente di condizioni meteo avverse (30 eventi atmosferici estremi negli ultimi sette anni). Al Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale spetterà individuare le situazioni di rischio in base a una nuova e aggiornata mappatura degli alberi che ricadono sotto la tutela del Comune - circa 315mila tra arredo stradale, parchi, ville e scuole secondo l’ultimo censimento del 2016, mentre il bilancio delle alberature stradali è noto tramite la Relazione al Rendiconto di Gestione 2018 (ACoS, Relazione Annuale 2019, cap. 3 Verde pubblico). Di questi, si prevede che le azioni di monitoraggio e intervento riguarderanno 40mila unità, tra le cosiddette alberature di seconda grandezza (20mila), di prima grandezza (10mila) e alberi scolastici (10mila); le attività di monitoraggio della maggior parte delle alberature di prima grandezza (circa 82mila) sono già state attivate grazie ad un appalto di 5 milioni di euro, ha spiegato la sindaca Raggi in conferenza stampa. L’accordo risponde anche a esigenze di sicurezza, come dichiarato dal direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile del Lazio. Allo scopo, verrà costituito un gruppo di lavoro per valutare gli scenari di rischio emergente e per elaborare nuove strategie d’intervento (Roma Capitale, 8 gen. 2020).

Nel 2014, con DGCa n. 307, la Giunta Capitolina aveva approvato le Linee guida per la gestione delle alberature di Roma Capitale, individuando una dettagliata metodologia di monitoraggio e verifica delle condizioni delle piante al fine di valutare e gestire il rischio di cedimenti e cadute, anche tenendo conto delle caratteristiche tipiche delle diverse tipologie arboree. Il documento prevede sia interventi ordinari di sorveglianza, manutenzione e sostituzione delle piante arrivate al termine del ciclo vitale, sia un servizio di pronto intervento e manutenzione in urgenza sempre attivo per le alberate stradali e per alcune ville storiche (Villa Borghese, Villa Pamphili, Villa Ada, Monte Antenne, Villa Glori). 


Newsletter n. 2 del 17 gennaio 2020

Aggiornato l’Albo dei volontari per il verde pubblico del VII Municipio(RomaCapitale, 16 gen. 2020). L'Albo è stato istituito con Delibera del Consiglio del Municipio n. 37 del 24 maggio 2018, con la quale è stato approvato anche il Regolamento. All'Albo «possono iscriversi singoli cittadini per svolgere attività di carattere sociale e di pubblica utilità, allo scopo di contribuire allo sviluppo di una cultura a difesa del patrimonio ambientale e del decoro urbano nell’ambito territoriale di competenza del Municipio».


Newsletter n. 3 del 24 gennaio 2020

Partiti i lavori di riqualificazione del parco Conti a Torre Angela. Gli interventi, per i quali sono stati stanziati 256mila euro, sono stati concertati con il VI Municipio e comprendono “la potatura di tutti gli alberi, la piantumazione di nuove essenze arboree con garanzia di attecchimento, la messa in sicurezza della pavimentazione, l’installazione di nuove panchine e cestini, la revisione dell’impianto fognario, la rimozione delle scritte sui muri, il rifacimento del campo di calcetto e l’ampliamento dell’area ludica con l’installazione di nuovi giochi”. All’interno di Villa Borghese, nei pressi della terrazza del Pincio, sono invece stati messi a dimora tre lecci, che si aggiungono ai 20 alberi (15 lecci e 5 cipressi) piantumati a dicembre nell’ambito del progetto di riqualificazione ambientale per il decoro e l’arredo urbano della storica villa. Lo ha comunicato sulla propria pagina social l’assessora al Verde di Roma Capitale, Laura Fiorini.

Bagni pubblici, qual è la situazione attuale? Ci aggiorna Angelo Diario, presidente Commissione Capitolina Sport, Benessere e Qualità della vita: per quanto riguarda i servizi igienici presenti nelle ville storiche e in altri siti di pregio, per la loro ristrutturazione sono stati stanziati dei fondi tra le spese del 2020, mentre il bando di gara per l'affidamento dei lavori è in fase di elaborazione e sarà concluso entro l'anno. La riapertura dei bagni è quindi prevista non prima del 2021, in quanto la loro gestione, manutenzione e conduzione dovrà essere assegnata ad una ditta esterna tramite un’altra gara a evidenza pubblica, che richiederà almeno ulteriori sei mesi. I bagni pubblici in muratura sono invece attivi e funzionanti già dallo scorso anno: dal 10 gennaio - in coincidenza con un periodo di minor afflusso turistico in città - sono chiusi per piccoli lavori di ordinaria manutenzione e ripristino.

Sabato 25 gennaio giornata di volontariato dedicata al decorourbano, promossa da Roma Capitale insieme al ServizioGiardini del Dipartimento Tutela Ambientale, Ama, XIVMunicipio e Associazioni di cittadini. Appuntamento al Parco Bracci a Primavalle (RomaCapitale).


Newsletter n. 4 del 31 gennaio 2020

Termini, piantati i  nuovi cipressi. Troppo piccoli, sono già secchi. Sono stati di recente piantati, in sostituzione delle vecchie alberature, circa cento cipressi nelle aiuole spartitraffico intorno alla stazione Termini, piazza dei Cinquecento, viale de Nicola e piazza della Repubblica. Le piante sarebbero però troppo piccole per poter attecchire bene: sono alte circa 20 cm, sono protette ciascuna da tre canne di un metro e mezzo circa e alcune “sono già ridotte male” (Leggo, 30 gennaio).


Newsletter n. 6 del 14 febbraio 2020

Nella seduta del 7 febbraio, presso la sede municipale di via Tiburtina 1163, la Giunta del IV Municipio ha approvato la direttiva n. 2/2020Smart aree verdi, su proposta dell’assessore municipale all’Ambiente, che prevede l’inserimento di elementi innovativi e smart technology nei progetti di riqualificazione degli spazi pubblici, piazze e altri luoghi di aggregazione. Il verde urbano (tra parchi e giardini, arredi stradali, alberate, rotatoie e spartitraffico, verde sportivo/scolastico, cimiteriale e dei cosiddetti orti urbani), si legge infatti in premessa, non può più essere considerato solo come un elemento estetico, ma come un importante fattore di contrasto all’inquinamento e all’antropizzazione, con effetti positivi anche sull’umore, sulla capacità di relazione e sulla coesione sociale. Questi interventi per lo sviluppo qualiquantitativo del verde si inseriscono nell’ambito del programma di riqualificazione e valorizzazione promosso da Roma Capitale.

Sottoscritto accordo tra Ministero Ambiente e Regione Toscana per migliorare la qualità dell’aria: 5 milioni (4 dal Ministeri, uno dalla Regione) per interventi in particolare nelle aree maggiormente critiche, più altri 5 milioni per la piantumazione di alberi in aree urbane e periurbane da utilizzare come filtri per l’assorbimento di gas inquinanti e climalteranti (Snpa Ambiente, 11 febbraio).

Stanziati 4 milioni per acquisto di nuovi giochi e recupero diquelli danneggiati, 500mila euro già utilizzati per riqualificarearee giochi in diversi punti della città verde pubblico, aree ludiche - 8 febbraio 2020

Riqualificazione di Villa Sciarra, in corso gli interventicoordinati dal Tavolo al quale partecipano Dipartimento Patrimonio, Tutela Ambientale, Simu, SovrintendenzaCapitolina, Soprintendenza statale, Acea ATO 2, Municipio I verde pubblico, parchi e ville - 8 febbraio 2020


Newsletter n. 7 del 21 febbraio 2020

In Commissione Ambiente della Regione Lazio sono stati auditi numerosi soggetti interessati dalla proposta “Approvazione del piano della Riserva Naturale Decima Malafede” (che occupa 1/3 del territorio del IX Municipio): l’interesse alla protezione ambientale va conciliato con la salvaguardia delle attività produttive, prevalentemente di natura agricola, esistenti nel territorio. Tutti gli intervenuti, compresi i comitati dei residenti, gli uffici regionali e le associazioni ambientaliste, con alcune eccezioni da parte degli operatori economici e i rappresentanti di categoria, si sono dichiarati favorevoli all’approvazione del Piano; parere positivo anche dall’Assessorato alle Politiche del Verde di Roma Capitale (ConsiglioRegionale del Lazio, 10 febbraio).

Municipio VII, 35 nuovi alberi e riqualificazione di Campo Barbarico: diventerà area giochi e spazio fitness. È stato approvato con Delib. diGiunta municipale n. 6 del 17 febbraio 2020 il progetto esecutivo di riqualificazione di un terreno demaniale in località Campo Barbarico, da trasformare in uno spazio fruibile dai cittadini attraverso la realizzazione di un parcheggio e di un’area giochi con annesso spazio fitness. Gli interventi si inseriscono nelle linee programmatiche tracciate dal Documento unico di programmazione 2020-2022, volte a «garantire un livello sempre maggiore di qualità e sicurezza del cittadino nella fruizione delle sedi stradali e dei marciapiedi». Nella stessa seduta è stata approvata la Delib. n. 10, con la quale la Giunta dà mandato alla Direzione Tecnica del Municipio di provvedere, per questioni di pubblica sicurezza e previa comunicazione al Dipartimento Tutela Ambientale, alla rimozione delle ceppaie nonché alla piantumazione di 35 essenze arboree, 21 in via Publio Valerio e 14 in via Giuseppe Belloni: «è intenzione di questo Municipio sviluppare una strategia del verde per la promozione di foreste urbane coerenti con le caratteristiche ambientali». Il Dipartimento infatti, si legge nelle considerazioni, che ha competenza della manutenzione, potatura, piantumazione e abbattimento degli alberi, «a causa di ripetuti malfunzionamenti dei mezzi a disposizione e delle numerose richieste, non riesce a far fronte a tutte le necessità».

In diversi parchi del XV Municipio (La Storta, Colli d’Oro, via delle Galline Bianche, piazza Arcisate, parco Villa di Livia, parco Marta Russo, parco Luciano Ricca e l’area adiacente la Biblioteca del Labaro) sono state posizionate 38 nuove panchine e 46 cestini, mentre proseguono in tutte le aree verdi del territorio gli interventiprogrammati di sfalcio con pulizia delle aiole spartitraffico (il Caffè di Roma, 20-26 febbraio).

Interventi sul verde verticale anche nel VII Municipio, a Porta Metronia nel quartiere Appio Latino, dove sono stati piantati i primi 100 dei 229 alberi previsti nell’ambito del progetto Re Trees, promosso dal CdQ Mura Latine. Il programma ha permesso di mappare il territorio individuando le aree dove è necessario sostituire/piantare gli alberi, anche grazie alla partecipazione dei cittadini, in collaborazione con il Servizio Giardini e il Dipartimento Tutela Ambientale (Roma Today, 19 febbraio). Sempre in tema di riqualificazione, decoro e verde urbano lo stesso Consiglio municipale, nella seduta del 18 febbraio, ha poi approvato la mozione n. 3/2020 con la quale chiede di promuovere e favorire la “diffusione di buone pratiche per la riforestazione urbana ed il monitoraggio ambientale attraverso le api” (tutela delle api e ripiantumazione delle alberature lungo gli assi stradali, all’interno delle aree verdi e dei parchi, anche con il coinvolgimento delle realtà associative operanti sul territorio. 

Protesta aBologna per l’abbattimento di 27 olmi siberiani previsto dal Comune. Le associazioni chiedono che vengano svolti accertamenti sulle condizioni di ciascun albero e di sospendere gli interventi in caso non vengano riscontrati problemi di ordine fitosanitario (la Repubblica, 11 febbraio).

Aree verdi del Municipio VII, pubblicato avviso per manutenzione esistemazione (17 febbraio) 

 

TORNA ALL’ARCHIVIO NEWSLETTER 2020