Notizie e comunicati Notizie e comunicati

«Inadeguatezza strutturale e degrado» dei Cimiteri di Roma all'Odg dell'Assemblea Capitolina

«Inadeguatezza strutturale e degrado» dei Cimiteri di Roma all'Odg dell'Assemblea Capitolina

Nella seduta dell’Assemblea Capitolina che si è tenuta giovedì 5 marzo 2020, per il punto all’ordine del giorno “Inadeguatezza strutturale e degrado dei Cimiteri capitolini”, è intervenuta l’assessora al Verde, Laura Fiorini. Il primo tema affrontato è quello dei rapporti tra Roma Capitale e Ama proprio sui servizi cimiteriali. Il 2019, ricorda l’assessora, è stato il primo anno di vigenza del nuovo Contratto di servizio sottoscritto a fine 2018, con cui è stata rivista la reinternalizzazione degli incassi dei proventi cimiteriali e l’applicazione di una diversa metodologia di quantificazione dei corrispettivi dovuti all'azienda. Fiorini sottolinea poi la costituzione nella seconda metà del 2019 di un organismo paritetico che ha il compito di controllare la funzionalità del contratto di servizio, la rispondenza dei risultati conseguiti e degli obiettivi che erano stati prefissati, che ha anche il compito di sottoporre a una verifica l’effettivo funzionamento ed equilibrio finanziario del contratto stesso. Sono state già indette le prime riunioni, il regolamento per il funzionamento dell'organismo è in via di approvazione. Quanto ai pagamenti delle fatture, sono avvenuti regolarmente salvo quelli relativi al mese di dicembre, ancora in fase di liquidazione.

Il tema più importante resta quello della manutenzione, sia ordinaria che straordinaria: a fine anno, secondo quanto relazionato dall’assessora, è stata messa a disposizione di Ama la somma di oltre 2 mln di euro per alcuni lavori di manutenzione straordinaria che sono stati ritenuti prioritari come, ad esempio, il rifacimento del tratto di muro perimetrale del Verano lato Portonaccio, soggetto a cedimento nel mese di ottobre, l’individuazione di nuovi spazi per le inumazioni al cimitero Laurentino, con le relative indagini archeologiche in corso per l'ampliamento dell'area, e la realizzazione di loculi e ossari al cimitero di Ostia Antica. Per quanto riguarda il Laurentino, in particolare, sono stati svolti dei sopralluoghi con Ama e la Sovrintendenza capitolina per verificare la possibilità di riacquisire una zona interna al cimitero stesso che al momento è vincolata a seguito del ritrovamento di alcuni reperti archeologici, che però interessano solo una piccola parte dell’area. Questo dovrebbe evitare l'alternativa di espropriare i terreni limitrofi con conseguente aggravio di costi per l'amministrazione e dilatazione dei tempi di realizzazione. Si procederà così a effettuare degli accertamenti sul terreno per svincolare l'area e consentire le nuove inumazioni, allo stesso tempo si potranno realizzare dei loculi-ossario che consentiranno di liberare altri spazi all'interno dell'area già disponibile. È stato poi verificato dagli uffici, prosegue l’assessora, che sono a disposizione ulteriori somme di oltre 4 mln + altri 3 che saranno impegnabili dopo l'approvazione del rendiconto. E mentre la manutenzione straordinaria rimane in capo a Roma Capitale, la manutenzione ordinaria continua a spettare direttamente ad Ama. Anche qui sono state individuate delle priorità: al cimitero Flaminio la criticità più urgente riguarda le palazzine O, P, Q alle quali è interdetto l’accesso; i primi interventi consisteranno quindi nel rifacimento del manto di copertura di questi edifici. Risale a ottobre un intervento “un po’ straordinario di ripulitura” per rendere accessibile l’area all’utenza in occasione delle commemorazioni dei defunti, in attesa di procedere agli appalti per il rifacimento dei tetti. Ama ha assicurato che l’intervento sarà effettuato “a brevissimo”, questione di giorni. Al momento, ricorda infine l’assessora Fiorini, è inoltre operativo un altro appalto per la piccola manutenzione nei vari cimiteri della città, il servizio è appena partito.

Interviene poi Daniele Gattanella in rappresentanza dell’Associazione Fiorai del Cimitero Laurentino sul problema della mancanza di spazi in un cimitero giovane e “di quartiere”, che serve il bacino di Roma Sud (Municipi VII, VIII, IX e X) sorto in ossequio al criterio di sepoltura per territorialità, all’interno della Riserva Naturale di Decima Malafede.

Nei giorni successivi, sono stati pubblicati tre collegati al dibattito “Inadeguatezza strutturale e degrado dei cimiteri capitolini” (Odg nn. 20, 21 e 22 del 5 marzo 2020) con i quali l’Assemblea Capitolina chiede di intervenire “con urgenza” per ripristinare il decoro e la sicurezza. In particolare, implementando il servizio di vigilanza soprattutto al Monumentale del Verano, al Laurentino e al Flaminio dove si sono verificati casi di natura criminosa tra cui fenomeni di abusivismo, atti vandalici e furti; Ama, si legge nel documento n. 22/2020, sarebbe intervenuta per sopperire in parte “alle manchevolezze di Roma Capitale provvedendo, seppure in modo non esaustivo, a migliorare il servizio di vigilanza, sia attraverso l’utilizzo di strumenti elettronici di videosorveglianza, sia mediante l’impiego di guardie giurate sul territorio, proponendo altresì all’Amministrazione Capitolina di investire del problema anche il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, ponendo alcuni siti come il Cimitero Flaminio nella lista degli obiettivi sensibili”, ma l’azienda dichiara di non aver ricevuto, fin dalle sue stesse segnalazioni nel 2014, “risposte concrete né fattiva collaborazione”. Ama inoltre, in data 21 settembre 2018, ha indirizzato una nota al Sindaco rappresentandoo la situazione dei cimiteri capitolini, “con puntuali riferimenti alle spese, agli investimenti, alle manutenzioni, alla sicurezza e all’integrazione dell’organico, ribadendo che senza autorizzazione di Roma Capitale non può procedere alle spese per investimenti e per la manutenzione straordinaria”. L’Assemblea Capitolina chiede inoltre di monitorare lo stato delle alberature presenti nei cimiteri, che possono rappresentare ostacolo o pericolo per i visitatori, assicurando interventi di manutenzione.

Notizie correlate