Notizie e comunicati Notizie e comunicati

Le Navette delle Biblioteche di Roma, e la lettura arriva nelle periferie

Le Navette delle Biblioteche di Roma, e la lettura arriva nelle periferie

11/2/2020 in: Biblioteche Comunali

Promuovere la lettura in città, con particolare attenzione alle periferie, «aree prioritarie e complesse» dove si avverte «con più forza» la carenza dei servizi e delle opportunità culturali: San Basilio, Labaro, Corviale e Borghesiana sono le aree indicate nel progetto “Leggere. Le Navette delle Biblioteche di Roma” promosso dall’Istituzione Biblioteche e Centri Culturali di Roma Capitale, con l’obiettivo di ampliare l’offerta culturale e ascoltare i bisogni dei cittadini, raggiungendo nuove aree con servizi e attività. Come? Con una navetta-furgoncino, di cui ogni operatore che risponderà al bando dovrà dotarsi, che rechi il logo di Biblioteche di Roma e del Mibac, che almeno due volte la settimana dovranno raggiungere e allestire laboratori di lettura e scrittura per bambini e adolescenti, spazi di coworking, punti lettura/bookcrossing, eventi artistici e di promozione di “responsabilità collettiva” su temi quali ecologia, decoro urbano e beni comuni; ma rientra nel progetto anche la realizzazione di spettacoli, arene cinematografiche, performance musicali, feste di quartiere interculturali, incontri intergenerazionali e iniziative dedicate, tra gli altri, ai minori, donne, giovani, immigrati, persone in cerca di lavoro e in generale a chi si trova in condizioni svantaggiate, che collaboreranno in maniera partecipativa all’ideazione di nuovi servizi. I furgoncini attrezzati con libri, sedie e tavoli pieghevoli, proiettori e materiale vario raggiungeranno luoghi quali stazioni metro, piazze, parchi, scuole, ospedali, centri anziani, case di riposo e così via. Le Biblioteche di riferimento per ciascuna zona sono la Biblioteca Aldo Fabrizi (IV Municipio), la Biblioteca Galline Bianche (XV Municipio), la Biblioteca R. Nicolini (XI Municipio) e la Biblioteca Collina della Pace (VI Municipio). Nella valutazione delle proposte, da realizzare entro i primi otto mesi del 2020, si terrà conto di fattori quali coerenza, adeguatezza e innovatività, impatto sociale e grado di interazione con i bisogni del territorio, capacità di proporre eventi e incontri, di generare autoimprenditorialità anche attraverso il recupero di antichi mestieri, e in generale di attivare la rete territoriale in collaborazione con agenzie pubbliche, private e di volontariato.

Il bando per la presentazione di proposte per la realizzazione del progetto “Leggere. Le Navette delle Biblioteche di Roma”è stato pubblicato il 2 dicembre 2019; la prima seduta pubblica, nella quale presentare e discutere la documentazione pervenuta, era prevista in data 12 febbraio 2020, ma è stata rimandata al 19 dello stesso mese.

In questo articolo si parla di: Cultura e territorioMunicipi

Notizie correlate