Vai al contenuto principale

Uno Sguardo Su

Decreto IRPEF e società partecipate degli enti locali

Qualche mese dopo la Legge di Stabilità 2014, il legislatore con il DL 66/2014 all’art. 23 interviene nuovamente sul quadro di riferimento delle società partecipate degli enti locali, per gli aspetti legati alla razionalizzazione ed al contenimento della spesa.
Il commissario straordinario per la “spending review”, ferme le previsioni ed indicazioni contenute nell’art. 3, comma 29, della L. 244/2007 nonché nell’art. 1, comma 569, della L. 147/2013, è chiamato a predisporre entro il 31 ottobre 2014 un programma di razionalizzazione delle aziende speciali, delle istituzioni e delle società direttamente o indirettamente controllate dalle amministrazioni locali.
Le iniziative che il commissario straordinario dovrà assumere, si tradurranno quindi in misure:
a) per la liquidazione o trasformazione per fusione o incorporazione degli organismi sopra indicati, in funzione delle dimensioni e degli ambiti ottimali per lo svolgimento delle rispettive attività;
b) per l’efficientamento della loro gestione, anche attraverso la comparazione con altri operatori che operano a livello nazionale e internazionale;
c) per la cessione di rami d’azienda o anche di personale ad altre società anche a capitale privato con il trasferimento di funzioni e attività di servizi.