Vai al contenuto principale
  • Home >
  • Uno Sguardo Su >
  • Aperta la consultazione sul Piano comunale della sicurezza stradale

Uno Sguardo Su

Aperta la consultazione sul Piano comunale della sicurezza stradale

Il Programma Triennale sulla Sicurezza Stradale, approvato con Delibera n. 130 del 25 giugno 2008, è lo strumento con cui l’Amministrazione comunale intende mettere a sistema le azioni e le iniziative volte a migliorare la sicurezza stradale sul territorio romano. Molte di queste sono attività ordinarie, come la manutenzione stradale o la progettazione di nuovi interventi, altre sono specificamente finalizzate (es. le campagne di sensibilizzazione nelle scuole), ma tutte hanno bisogno di essere ricondotte in un quadro coerente e organico di intervento. In tal senso, obiettivo prioritario deve essere quello di definire modalità di azione condivise ed univoche, valorizzando le sinergie, con il fine ultimo di massimizzare l’efficacia degli interventi e razionalizzare l’uso delle risorse disponibili. Lo strumento di programmazione, indirizzo e coordinamento individuato dal Programma Triennale è il Piano Comunale della Sicurezza Stradale (PCSS) che definisce le azioni e gli interventi per le diverse attività di gestione e governo in materia di sicurezza stradale, dal monitoraggio dell’incidentalità alla progettazione ed attuazione degli interventi, fino alla formazione e alla diffusione di una nuova cultura della sicurezza stradale. Individuare le priorità e le sinergie per realizzarle è parte del lavoro sin qui svolto da un apposito gruppo costituito da tecnici dell’Amministrazione, con il supporto dell’agenzia Roma Servizi per la Mobilità, che ha concluso la prima fase di attività con l’elaborazione delle “Tesi del Piano”. Il documento traccia le linee lungo le quali si deve sviluppare l’intero Piano e ora, secondo quanto disposto da una memoria della giunta di Roma Capitale nella seduta del 19 luglio 2011, si avvia una fase di pubblicizzazione aperta ai contributi degli utenti della strada, delle associazioni e delle rappresentanze dei cittadini.